copertina Internazionale

“Nessuna così bella”
Ni bu zhidao ta you duo mei
你不知道她有多美

di Dong Xi 东西
Traduzione di Antonio Paoliello

No, non intendevo questo. Non mi riferivo alla devastazione, tantomeno alla calamità naturale. Basta che dai un’occhiata alle mie cicatrici per capire che non avrei niente di bello da dire sul terremoto. Solo un cretino ne parlerebbe bene o lo troverebbe eccitante. Mi riferivo a una donna, Xiang Qingkui.

Dong Xi (东西) è lo pseudonimo di Tian Dailin 田代琳. Nasce nel 1966 nella provincia autonoma del Guangxi. Tra le sue opere più note ricordiamo Cronache dei rimpianti (Houhuai lu 后悔录), Lo schiaffo sonoro (Erguang shangliang 耳光响亮), Una vita senza parole (Mei you yuyan de shenghuo 没有语言的生活), Nostro padre (Women de fuqin 我们的父亲) e Non chiederlo a me (Bu yao wen wo 不要问我). È stato vincitore del Premio Lu Xun, del Premio Zhuang Zhongwen e della quarta edizione del Premio dei media per la letteratura in lingua cinese (da Caratteri 2017, p. 66).

Il racconto “Nessuna così bella” di Dong Xi è stato pubblicato sulla rivista Internazionale n. 1390 (Storie, pp. 70-76).

Per maggiori informazioni su questo numero speciale di Internazionale, interamente dedicato alla letteratura cinese con una selezione di racconti a cura di Yu Hua, clicca qui.